Storia di Conil de la frontera

Alloggiohttps://conil.costasur.com/#

Alloggio

Destinazionehttps://conil.costasur.com/it/index.html

Destinazione

Ti offriamo la piú completa guida turistica della tua destinazione, sei venuto nel posto giusto...

Autobushttps://conil.costasur.com/it/orari-autobus.html

Autobus

NO HAY RESULTADOS
NO HAY RESULTADOS

Autohttps://conil.costasur.com/it/autonoleggio.html

Auto

Dimostrato: noleggiare un'auto non é caro. Scopri quanto poco ti costerá spostarti a tuo piacimento durante le vacanze con Costasur.

Noleggiare

Trenihttps://trenes.rumbo.es/msr/route/searching.do

Treni

NO HAY RESULTADOS
NO HAY RESULTADOS

Volihttps://vuelos.rumbo.es/vg1/searching.do

Voli

NO HAY RESULTADOS
NO HAY RESULTADOS

Parcheggiohttps://conil.costasur.com/it/parcheggio-conil.html

Parcheggio

Hai bisogno di noleggiare un auto? Costasur ti offre i migliori prezzi del mercato!

Cercare Aeroporto

Traghettohttps://conil.costasur.com/it/ferry-conil.html

Traghetto

Cerchi un traghetto?

Forza e coraggio!

https://conil.costasur.com/it/vendita-biglietti-online.html

Ti proponiamo diverse opzioni per evitare di annoiarti, usa il nostro motore di ricerca attività e divertiti durante le tue vacanze!

Cercare attività

Conil de la Frontera e' una localita' della provincia di Cadiz la cui origine data l epoca dei fenici,che fondarono il piccolo borgo come porto per la pesca del tonno,inventando uno stile di pesca che ancora oggi viene praticato.

Per questa regione oltre ai fenici sono passati ed hanno lasciato la loro impronta svariate popolazioni e culture come cartaginesi,romani,visigoti,musulmani,bizantini,vandali e cristiani.La vicinanza con la grande Cadiz ne facilito' la sua formazione ed anche quella di altri numerosi nuclei urbani.

La storia di questa zona comincia con i primi nuclei di popolazioni preistoriche.Pero e'con i fenici,1200 anni primi di cristo che viene fondata la citta di Conil de le frontera.I fenici furono i primi a praticare la pesca detta almadraba e furono anche i primi a vedere nella pesca del tonno rosso il possibile motore della economia locale.Dopo i fenici arrivarono i cartaginesi che mantennero le infrastrutture create dai fenici e svilupparono la pesca del tonno costruendo depositi per la sua salatura. Dopo arrivarono i romani e la citta' fece un passo da gigante,convertendosi in uno dei passaggi obbligati del impero romano facendo parte della via Heraclea che univa Malaga con Cadiz e portava al tempio di hercules a Santi Petri.Qui poi si estraeva il garum uno dei piatti preferiti dagli imperatori romani.
Al principio della nostra era l impero romano comincio' il suo declino e a Conil cominciarono a entrare popolazioni barbare come i vandali e i visigoti che saccheggiarono la citta'.

Nel 711 i i musulmani sostituiscono le popolazioni barbare conquistando Conil e le vicine citta del litorale atlantico.La colonizzaaione musulmana fu presente durante 5 secoli fino al 1265,anno della riconquista e anno in cui Conil riceve il nome de la frontera.Lo stesso succedera' anche per altri municipi gaditani come Vejer, Chiclana, Arcos o Jerez.
Alonso Pérez de Guzmán,per ordine del Fernando IV fu il primo a governare la citta'.Fu in questo periodo che si costrui la Torre de Guzmán per difendere la localita' da possibili invasioni.La sua economia come in passato continuo' ad essere basata sulla pesca del tonno rosso.

Nel 1456, il monarca Enrique IV visitó Conil come fecero i suoi predecessori Sancho IV, Fernando IV o Pedro I de Castilla.Nel XVI secolo la citta' subisce una crisi interna per colpa dele sue due principali famiglie nobiliari, i Guzmanes ed i Ponce de Leon,la cui lotta si riflette negativamente sulla pesca del tonno e di riflesso sulla sua economia locale.

Dopo vari secoli di lotte interne,malattie e piccole crisi interne,nel XVII secolo Conil de la Frontera si converte nel centro dell economia della zona passando dai 1800 abitanti del XVI secolo ai 2700 del XVII secolo. Si converti nel motore principale della zona atlantica a tal punto che quando nel XVIII secolo la pesca del tonno ebbe una grande crisi,Conil comincio' ad orientarsi verso altri settori come l agricoltura e l allevamento.Uno sviluppo crescente a pesare della eterna lotta tra clan e famiglie che ebbe come conseguenza la creazione del sindacato personero durante la invasione napoleonica nel secolo XIX.Nel XVIII Conil contava con quasi 5.000 abitanti.

Al principio del XX secolo Conil de la Frontera raggiunge la sua stabilita' economica basata sull agricoltura la pesca e l allevamento. Nonostante questo Conil saluta il nuovo secolo immerso nelle tensioni sindacali e operaie.Una piccola crisi che riflette le differenze di classe e che causa numerose tensioni e conflitti sociali.


Con il passare degli anni,concretamente negli anni 60,Conil comincia a diventare uno dei destini turistici preferiti dalle famiglie di siviglia che vengono in questa localita a trascorrere le loro vacanze estive.Al giorno d oggi Conil e' uno dei luoghi di referenza del turismo nazionale e internazionale.La sua economia e' basata non piu' sulla pesca e l agricoltura , ma bensi sul turismo.Una caratteristica che comparte con altri municipi della provincia di Cadiz come Chiclana o Tarifa.

La citta' di Conil presenta la tipica pianta urbana musulmana,con case bianche e basse,dettagli che troviamo nei classici paesini andalusi.Un profilo che ha mantenuto con il passare dei secoli da quando Sancho IV nel 1288 diede inizio alla riconquista spagnola.

Conil al giorno d oggi,anno 2007,basa la sua economia nel settore dei servizi,del turismo senza dimenticare anche altri settori come l agricoltura,l allevamento e la pesca.Il 50 per cento del suolo e' destinato alla coltivazione e piu' di 500 famiglie vivono con la pesca.

Ofertas

Filtrare le offerte

Altre destinazioni Costasur

Altre pagine dedicate a questa loclaità
Servizi disponibili in questa località